Trieste

La Trieste di Svevo

Per gli amanti della letteratura e in particolar modo dei libri e dei personaggi di Italo Svevo, passeggiare per le vie di Trieste sarà come essere protagonisti dei suoi romanzi.

La città infatti ha mantenuto intatto il suo centro imperiale dei primi ‘900 e questo permette al visitatore di percorrere personalmente i luoghi descritti e vissuti dai personaggi quali Zeno Cosini, Alfonso Nitti, Emilio Brentani.

Le zone più amate e più vissute nei suoi romanzi sono: Piazza Unità d’Italia (allora Piazza Grande); le strette viuzze di Cittavecchia, dove faceva le sue passeggiate giornaliere; l’edificio Tergesteo, ex sede della Union Bank, dove lavorò per ben 18 anni e da dove trasse ispirazione per il suo primo romanzo “Una Vita”; via S. Nicolò con la sede della Berlitz School, dove nacque l’amicizia con lo scrittore irlandese James Joyce che sarà di fondamentale importanza per la sua formazione. Da non dimenticare infine tutti i caffè storici della città, dove Svevo amava incontrare e parlare i suoi amici scrittori. Il locale forse più amato e frequentato è il Caffè Stella Polare, nella zona del Borgo Teresiano, proprio vicino alla bellissima Chiesa di Sant’Antonio Nuovo.

Piazza Unità d’Italia

Piazza Hortis

Passeggiare per le vie di Trieste sarà come essere protagonisti dei suoi romanzi.